Archivi del mese: dicembre 2014

Prima di tornare. Sospensioni e ricomposizioni.

L’ultimo cielo di Istanbul: una cartolina da te per me. Chiunque tu sia, se sogno nascosto o incubo taciuto avanzi nella folla, ma non ti metto ancora a fuoco. Viaggia da me per te, con i fiori, con le rose, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Desolazione nell’agorà fra me e te: chi era noi?

Ordinare i pensieri, le azioni, sistematico l’esistere non ti riesce, sfugge anzi in un caos che travolge, anche me. E non potrei, non dovrei, non vorrei. Eppure eccomi, ancora, eccomi a catalogare fra le pieghe, soccorrere, sopperire, sollevare sistemare poi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento