Archivio dell'autore: sindgia

Informazioni su sindgia

Filologa classica per intuizione, Insegnante di lettere per combinazione, Curiosa del mondo per vocazione.

Esegesi del Sé.

      Vivo di incipit & Conclusioni che sono rimandi   Note al testo che dimentico di comunicare.     Riscrivermi: ovvio.   Accolgo la lezione ma il refuso non convince E il testo rimane zoppo.     Diverrà … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Inno cletico rivisitato. Ai più, ai pochi. Ovviamente a sé. Ai sogni e alle speranze: maledette Sirene che braccano.

Ho comprato dei tulipani. Sia mai che riescano a darmi quel sollievo che non giunge da te, da voi, da me. Chi siete? Chi siamo? Quale peso gli eventi? Dentro, fuori, intorno convulsa confusione e morde a tratti questo mio … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Immagini distorte, sussulti, monologhi: interiora/exteriora.

Sono un pagliaccio incarnato corpo e mente di femmina solitaria e inaddomesticabile. Volenterosa eppure di domestici accadimenti rudimentali carezze semplici attenzioni. Sogno essere una principessa che qualcuno salvi da sé in questa pesantezza di ore e pensieri temerari e timendi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Riti, cerimonie, saluti contro senso.

Alla tua festa triste non ero preparata: i capelli in fuga dove volevano loro, e incombenze da sistemare, vestiti messi insieme a caso ed un cappotto grigio scuro a coprirmi. Forse ho dovuto cambiarlo con un impermeabile blu, poco importa: … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

00.17

Succede che decidi di buttarti alle spalle tutto. Succede che quel tutto lo sintetizzi in un totem, un oggetto che rappresenti la fatica intensa, che a tratti diventa dolore e poi si fa pesantezza forte che preme sul cuore e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ab (sentia)/ Pre(sentia)

Esisto nell’assenza. In questa me dipinta in un sogno D’appartenenza che non c’è. In questa vaga sottile forma Che tutto abbraccia e attraversa, Mentre manco Più a noi che a me In un senso che mi sfugge Quanto le ombre … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Perdendosi.

  Sprofondata in questo mare di convenienze a far le veci di una che non so e non vorrei. Eppure sto qui indomita a guardare ancora: la parola non mi assale né si dirige su te mentre arrotoliamo gesti inconcludenti … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento