Archivio dell'autore: sindgia

Informazioni su sindgia

Filologa classica per intuizione, Insegnante di lettere per combinazione, Curiosa del mondo per vocazione.

Dentro un’altra citazione

Rumori di primavera Ritrovare il mio ritmo Sentire nell’aria l’odore del bello: ecco, ora non accade. Ripercorrere con te la distanza che separa E senza timore, oltre il confine incedere Lasciarsi affiancare Abbandonare spazi da determinare Ritrovare fiducia in un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Quid [sine nomine].

L’abbraccio e la spinta, Perder per un istante La misura da sè, di sè, Trovare la parola spietata di chi ti guarda negli occhi e riconosce chi sai. Amare anche quest’incertezza, Invocare un perdono da sé, Accarezzare la paura e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Ad un pensiero che torna

E vorrei per una volta esser io quella  che rimane, eppure poi fuggo, non mi fermo ché temo la passione e concentrarsi oltre quello che mi va. Lo spavento che mi prende, il fallimento alla porta, le bollette insieme e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Quasi novembre

Nebbia: si perdono i contorni e non sempre è un male, soprattutto per chi, come me, è così definita e definitiva. Ti ascolto mentre parti e navighi fin dove vorrei incontrarti: sarebbe scontro, incerto inciamparsi che sul mio volto trasalirebbe … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ultra. [Appunti da un viaggio]

All’orizzonte niente: solo io e questa me. E steppa, cielo chiaro, e giallo di polvere e celeste, ancora celeste, non una nuvola e sprazzi di verde e fili di cotone che verranno e tu che appari e scompari. Sarebbe stato … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Esegesi del Sé.

      Vivo di incipit & Conclusioni che sono rimandi   Note al testo che dimentico di comunicare.     Riscrivermi: ovvio.   Accolgo la lezione ma il refuso non convince E il testo rimane zoppo.     Diverrà … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Inno cletico rivisitato. Ai più, ai pochi. Ovviamente a sé. Ai sogni e alle speranze: maledette Sirene che braccano.

Ho comprato dei tulipani. Sia mai che riescano a darmi quel sollievo che non giunge da te, da voi, da me. Chi siete? Chi siamo? Quale peso gli eventi? Dentro, fuori, intorno convulsa confusione e morde a tratti questo mio … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento